SCiO, lo spettrometro da tasca per smartphone

Sembra una semplice chiavetta USB, ma SCiO è un qualcosa che va decisamente ben oltre il lavoro svolto da una pendrive.

Frutto della startup israeliana Consumer Physics SCiO è infatti uno spettrometro portatile grazie al quale è possibile conoscere l’esatta composizione chimica di cibi, farmaci e di qualsiasi altro materiale semplicemente mediante l’uso di un pulsante che attiva un minuscolo fascio di raggi ad infrarossi.
La natura connessa dell’oggetto permetterà inoltre di creare il primo vero database di cose e oggetti, una sorta di enciclopedia del mondo fisico.
SCiO-_Explore_More

Il prodotto, estremamente interessante, è frutto dell’innovazione israeliana, di cui si potrà scoprire di più a Expo Milano presso il Padiglione di Israele.
SCiO arriverà questa estate dopo una campagna estremamente positiva su Kickstarter e potrà essere acquistato per poche centinaia di dollari.

Anche se in grado di eseguire un’operazione molto complessa quale, appunto, quella di determinare l’esatta composizione di qualsiasi oggetto, l’utilizzo di SCiO risulta estremamente semplice.

L’apparecchio funziona in abbinamento ad un’app specifica per smartphone mediante connessione Bluetooth. La scansione ha inizio con l’emissione di un fascio nel campo del vicino infrarosso e la luce viene poi analizzata dal sensore interno detto, appunto, spettrometro.

Considerando che Segue…