Online 5mila manoscritti di Albert Einstein

Oltre vent’anni di documenti dello scienziato digitalizzati e raccolti in 13 volumi, in buona parte tradotti anche in inglese. Ci sono sia scritti scientifici che materiali pop.

L’università di Princeton, dove Einstein ha insegnato dal 1933 fino alla sua morte nel 1955, ha pubblicato un nuovo archivio digitale chiamato The Collected Papers of Albert Einstein. Migliaia di documenti originali sono disponibili gratuitamente per la consultazione online, dalle lettere inviate ai giornali al diario personale di Einstein, ma anche i messaggi lasciati in giro dallo scienziato in luoghi assolutamente non convenzionali, come ad esempio all’interno delle sue scatole da scarpe.

albert_einesteinAttualmente l’archivio comprende circa 5mila documenti raccolti in 13 volumi. Anche se i manoscritti sono presentati in lingua originale, ossia in tedesco, nella maggior parte dei casi è disponibile anche una traduzione in inglese. Un sesto volume – contenente circa un migliaio di documenti – dovrebbe arrivare online a gennaio 2015, ma in totale i documenti originali su cui si sta lavorando per la pubblicazione completa sono molti di più, circa 80mila.

I documenti già disponibili Segue…